Politica

di la redazione

PDF Sardegna-Barbara Figus: “Paese di ‘pacifinti’ “.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il Presidente del Popolo della Famiglia, Mario Adinolfi, è molto chiaro sull’argomento. Le azioni del Governo Draghi in riferimento alla guerra in Ucraina, si stanno caratterizzando per un elevato tasso di incostituzionalità: “Prima con il Consiglio dei ministri e poi con il discorso in Senato di Mario Draghi, poi con la risoluzione votata dall’Europarlamento, Italia ed Unione Europea hanno sostanzialmente dichiarato guerra alla Russia schierandosi con sanzioni, uomini e mezzi. Questa scelta bellicista è folle e incostituzionale”.

Una conclusione condivisibile alla luce dell’articolo 11 della Carta Costituzionale del nostro Paese, per il quale “l’Italia ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali’. In altre parole, un chiaro passaggio fondamentale che fissa le regole e i principi posti a fondamento dell’intero ordinamento giuridico italiano, che nessuno può violare, nemmeno “l’infallibile” Governo Draghi. Ma, allargando il campo di analisi anche al Parlamento – specialmente ai ‘pacifisti’ partiti di sinistra -, l’assenza di un minimo contraddittorio sul tema dell’invio di materiale bellico in Ucraina (agito di concerto con l’Unione Europea), dovrebbe far riflettere circa l’aderenza dell’azione di Governo al dettato costituzionale e, ancora, sull’integrità della sovranità nazionale italiana.
“Ancora una volta – prosegue Adinolfi – la Costituzione viene lesa causando un innalzamento del livello di violenza e rendendo sempre meno praticabile la via della pace. Proteggiamo i civili ucraini dai folli che li stanno mandando a fronteggiare i tank russi armandoli con molotov e fucili. Basta massacri!”.

“Da italiana e sostenitrice della Pace – ha aggiunto Barbara Figus, coordinatrice della sezione sarda del Popolo della Famiglia – non mi ritrovo assolutamente nelle scelte del Governo Italiano. Ci si riempie la bocca di pacifismo, ma nella realtà si fa tutto il contrario. Con queste scellerate decisioni governative, anche il nostro è, oramai, da considerare un Paese di ‘pacifinti’”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/03/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Ribaltare l’uso delle risorse

Il reddito di cittadinanza è stato un provvedimento del governo gialloverde, il Conte Uno, fortemente voluto come provvedimento bandiera dall’allora ministro per lo Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, che andò addirittura da Bruno Vespa ad annunciare agli italiani “l’abolizione della povertà”. Sul videowall di Porta a Porta mentre il capo politico del Movimento Cinque Stelle garrulo pronunciava quella grottesca frase campeggiava la scritta: “780 euro a cinque milioni di italiani”. In realtà era poco più della metà a meno di un milione di persone

Leggi tutto

Storie

Intervista alla mia maestra

Intervista alla mastra Angelamaria Vaccaro che ha esercitato la sua professione per 40 anni alle scuole elementari

Leggi tutto

Politica

Parlamento Europeo: risoluzione sui diritti delle persone LGBTIQ nell’UE

L’Unione Europea dovrebbe rimuovere tutti gli ostacoli che le persone LGBTIQ affrontano nell’esercitare i loro diritti fondamentali. È quanto sostiene il Parlamento Europeo in una risoluzione sui diritti delle persone LGBTIQ nell’UE, approvata questa mattina con 387 voti favorevoli, 161 contrari e 123 astensioni. Nella risoluzione, il Parlamento europeo sottolinea come questi cittadini dovrebbero poter esercitare pienamente i loro diritti, compreso il diritto alla libera circolazione, ovunque nell’Unione Europea.

Leggi tutto

Politica

L’unica soluzione

Il reddito di maternità è l’unica soluzione possibile alla principale tragedia italiana che è la denatalità, che una classe politica miope non riesce a inquadrare, ma che travolgerà l’intero sistema di welfare del Paese. Devono immediatamente tornare a nascere centinaia di migliaia di figli e questo avverrà solo con il reddito di maternità. Il 9 novembre 2018 il Popolo della Famiglia spiazzò l’intero mondo della politica presentando questa proposta di legge composta da un solo articolo

Leggi tutto

Società

De Lieto(LI.SI.PO.): ” Compromessa la liberta’ dei cittadini”

Il sindacato di polizia interviene sulle ultime idee del Governo Draghi per arrestare il covid.

Leggi tutto

Chiesa

Bassetti: la politica si apra ai giovani

Nell’introduzione ai lavori del Consiglio episcopale permanente della CEI, il cardinale pone al centro l’urgenza dell’ascolto, strumento imprescindibile del cammino sinodale

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano