{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} Cascia: monache agostiniane accolgono 10 ucraini

Storie

di Raffaele Dicembrino

Cascia: monache agostiniane accolgono 10 ucraini

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Siamo qui per chiedere l’aiuto di Santa Rita e per dire con forza che le nostre armi per fermare il male e la violenza sono la preghiera e la solidarietà”: è quanto ha detto ieri l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, nell’omelia pronunciata durante la Messa presieduta nella basilica di Cascia. Il presule si è recato nella cittadina umbra per chiedere l’intercessione della Santa dei Casi Impossibili, affinché Dio conceda giorni di pace “per l’Ucraina aggredita e umiliata, per la nostra Europa e per il mondo intero”. Prima della celebrazione eucaristica monsignor Boccardo ha voluto salutare i dieci ucraini - due famiglie, tra cui un neonato e una donna incinta - accolti venerdì scorso dalle monache agostiniane, in una struttura vicina al monastero, dopo il suo appello rivolto ai fedeli dell’arcidiocesi ad aprire “il cuore e le case per assicurare accoglienza, compagnia e conforto a quanti, specialmente mamme e bambini, sono costretti a lasciare il proprio Paese”.

Le famiglie ospitate a Cascia, grazie alla comunità monastica agostiniana, “sono vittime in fuga dall’orrore della guerra, che gli ha portato via tutto”, che “hanno bisogno di ritrovare serenità e speranza”, ha spiegato suor Maria Rosa Bernardinis, badessa del Monastero Santa Rita. “Con questa consapevolezza abbiamo aperto le porte del nostro monastero, decise a dar loro una casa sicura dalla quale ripartire - ha proseguito la religiosa -. Essere al loro fianco per la rinascita è un dono e una responsabilità: per entrambi ringraziamo il Signore e chiediamo a lui di darci la forza per lasciare nei loro cuori il seme dell’amore e della pace che Santa Rita ci chiama a diffondere”. Suor Maria Rosa ha aggiunto che “l’accoglienza è espressione di quella sensibilità che nasce dalla preghiera, che se è autentica non può non sfociare nella carità”, e proprio per rafforzare la preghiera a Dio in questo momento storico così difficile, le monache agostiniane si sono unite alla supplica che monsignor Boccardo ha rivolto a Santa Rita per la pace in Ucraina. È stato lo stesso presule a comporre la preghiera. Dopo aver affidato il Paese martoriato dalla guerra da 19 giorni, il 6 marzo scorso, a San Benedetto, patrono d’Europa, l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, ha voluto continuare a pregare, insieme ai suoi fedeli, per “chiedere a Dio, Padre di misericordia, di suscitare con il suo Spirito in quanti reggono le sorti dei popoli desiderio di dialogo e volontà di pacificazione”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

15/03/2022
2809/2022
S. Venceslao

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

In Siria troppi interessi economico-politici e poco rispetto per la sovranità nazionale

In #Siria tutto e’ pronto per una guerra devastante tra due blocchi intenzionati a non mollare! La tensione e’ altissima in Siria, e l’Onu e’ ancora una volta impotente di fronte a venti di guerra che soffiano sul Medio oriente. Il cacciatorpediniere americano USS “Donald Cook”, armato con missili Tomahawk, ha lasciato il porto cipriota di Larnaca e si dirige verso il Mediterraneo orientale, per portarsi nel raggio d’azione di Damasco, accusata dall’Occidente di aver usato le armi chimiche lo scorso 7 aprile a Duma. Russia e Iran pronte a difendere l’incolpevole alleato a tutti i costi da quella che considerano una trappola israeliana

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: le armi dello spirito cambiano la storia

Un tweet del Papa dall’account @Pontifex invita nuovamente alla preghiera, alla carità e al digiuno come “medicina”.

Leggi tutto

Chiesa

Ucraina: la guerra allontana le chiuese ortodosse

La situazione delle Chiese ortodosse tra Ucraina e Russia era già complessa ma la guerra scatenata da Vladimir Putin rischia di compromettere a lungo termine il dialogo tra realtà ecclesiastiche che già presentavano dei distinguo importanti.

Leggi tutto

Società

Armi, spesa al massimo storico: 2.113 miliardi di dollari

Ad investire di più in armamenti nel 2021 sono Stati Uniti, Cina, India, Regno Unito e Russia, che insieme rappresentano il 62% della spesa globale

Leggi tutto

Politica

Dal Consiglio d’Europa nessun sostegno a Erevan

Dall’Europa sono arrivate condanne sia all’Armenia sia all’Azerbaigian per il conflitto del 2020.

Leggi tutto

Società

I drammatici effetti del Covid sui bambini

In un rapporto, in occasione del 75.mo anniversario del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, si segnalano gli effetti drammatici della pandemia sui più piccoli

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano