{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} Siria dramma senza fine

Storie

di Giuseppe Udinov

Siria dramma senza fine

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

I giorni più cruenti del conflitto siriano sono lontani, sebbene nel Paese vi siano ancora sacche di violenza in cui alle forze governative si frappongono gruppi locali e movimenti jihadisti o ribelli che controllano parte del territorio. Tuttavia, fra la popolazione civile è opinione diffusa - a tutti i livelli, non solo nelle fasce più deboli e povere - che il periodo più duro dell’ultimo decennio, la fase più difficile e drammatica si vive “oggi”. Una realtà quotidiana fatta di disoccupazione, mancanza di risorse, tavole vuote ed estrema difficoltà nel raccogliere anche solo un pasto da servire a tavola. Con oltre nove milioni di bambini, in patria e nei Paesi della diaspora, che vivono sulla soglia della sopravvivenza.

Un dramma del quale tanti sono colpevoli, ma tutti cercano di addossare le colpe ad altri, ai cattivi di turno.

Una situazione sulla quale riflettere ma velocemente perchè tutti lo sanno, ma in pochi lo dicono: in Ucraina si sta percorrendo la stessa pericolosa strada della Siria.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

19/05/2022
0207/2022
Visitazione di Maria Santissima

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

A Milano per parlare di famiglia

Miriano, Adinolfi, padre Botta e Scicchitano rispondono alle polemiche sul convegno in Regione Lombardia

Leggi tutto

Società

News sulla Violenza Ostetrica: parla la Relatrice Speciale delle Nazioni Unite (parte prima)

Il motivo principale presupposto dei maltrattamenti è la diseducazione dilagante generale. Se ognuno di noi si recasse in diversi reparti di diversi nosocomi pubblici - e anche privati - di modo tale da poter osservare, come potrebbe fare una mosca, il trattamento che viene riservato a ogni singolo paziente durante le ore del giorno e della notte e in diverse circostanze, non rimarrebbe stupito nel constatare che in ogni turno, composto da diversi operatori sanitari (medici, infermieri, ostetriche, ausiliari) vi è chi possiede tatto - e quindi comunica in una certa maniera sia coi colleghi e i sottoposti, sia coi pazienti - e chi pare proprio mostri una condotta sbagliata - con colleghi, sottoposti e/o pazienti

Leggi tutto

Società

Libano - Scuole cristiane, il Patriarca esonera le famiglie dal pagamento

Il Patriarca siro cattolico Ignace Youssef III Younan, ha dato disposizione di esentare dal pagamento delle rette scolastiche per l’anno 2021-2022, le famiglie degli studenti siro-cattolici che frequentano le scuole collegate al Patriarcato.

Leggi tutto

Società

In Italia una famiglia su due rinuncia alle prestazioni sanitarie

Complessivamente, nell’“industria del welfare” investono 136,6 miliardi le famiglie e 21,2 miliardi le aziende, complessivamente il 9% del pil.

Leggi tutto

Politica

Crisi Ucraina - Colloquio telefonico tra il Papa e Zelenskyi:

Il presidente ucraino ha ringraziato Francesco per la sua preghiera per la pace, affermando che il popolo dell’Ucraina sente il suo “sostegno spirituale”

Leggi tutto

Società

Accademia nazionale di medicina francese: attenti ai bambini

L’Accademia Nazionale di Medicina francese è uno dei più antichi e prestigiosi enti di ricerca medica in Europa. Fu fondata a Parigi nel 1820 e da allora esprime pareri autorevoli sui tanti aspetti della riflessione scientifica e medica, specie in ambito bioetico.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano