Storie

di Roberto Signori

Pennsylvania: non esiste diritto all’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Decisione storica del Senato della Pennsylvania, che lunedì scorso ha prima presentato e poi votato - con 29 voti favorevoli e 20 contrari - un emendamento costituzionale statale per impedire agli attivisti abortisti di avanzare proposte di legalizzazione dell’aborto fino alla nascita e dunque, di conseguenza, eviterebbe ai contribuenti di dover pagare per questo.

In sostanza, quindi, l’emendamento sancisce che non esiste nessun diritto all’aborto né il diritto che esso vada finanziato con le tasse dei cittadini. Ora l’emendamento (Senate Bill 956) dovrà affrontare un altro step - una sorta di ballottaggio - per essere confermato e modificare ufficialmente la Costituzione.

L’emendamento mira non solo - ovviamente - a proteggere le vite dei nascituri, ma anche ad assicurare una certa indipendenza politica in tema di leggi simili. Il senatore Judy Ward, principale promotore del disegno, ha infatti dichiarato che questa norma farebbe anche in modo che la politica in materia di aborti, in futuro, possa essere stabilita «dai rappresentanti eletti dal popolo e non da giudici attivisti». Secondo Ward, infatti, «quando si tratta di proteggere la vita dei nascituri e di proteggere la salute delle donne, dobbiamo mantenere il potere di legiferare nelle mani dei rappresentanti del popolo».

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/06/2022
0310/2022
S. Maria Giuseppa Rossello

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Non lasciamoci rubare la speranza

Auto-condannati ad un infelicità perpetua, storditi da un effimero imperante, si potrebbe ben riassumere così la situazione attuale della società occidentale con la panza piena e il cuore vuoto

Leggi tutto

Società

CARI FIGLI VI SCRIVO, LETTERA A DEI RAGAZZI ADOLESCENTI

La lettera di un padre ad i ragazzi di oggi

Leggi tutto

Storie

“il Giornalismo non è un crimine”

Assange rischia l’estradizione e 175 anni di carcere, anche se “il Giornalismo non è un crimine”

Leggi tutto

Storie

Pakistan - Cristiana sequestrata per matrimonio forzato

Aleeza Naeem manca da casa dal 13 marzo scorso. Figlia unica, sarebbe stata rapita da tre musulmani mentre andava a lezione. I familiari hanno presentato denuncia, invano. Come in molti casi di appartenenti alle minoranze è stata rapita per essere convertita a forza all’islam e data in sposa.

Leggi tutto

Chiesa

Spunti sulla preghiera

Riflessioni sulla preghiera

Leggi tutto

Politica

HONDURAS - Vescovi: “Nonostante le difficoltà, si intravede un nuovo orizzonte”

“Nonostante le difficoltà, si intravede un nuovo orizzonte” è l’esortazione che i Vescovi della Conferenza Episcopale dell’Honduras (CEH) rivolgono a tutto il Popolo di Dio in un messaggio reso pubblico al termine della loro Assemblea plenaria, che ha eletto la nuova dirigenza per il triennio 2022-2025.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano