Storie

di Nathan Algren

I colpi di testa nel calcio causano danni permanenti

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

I ricercatori hanno diagnosticato per la prima volta l’encefalopatia traumatica cronica (CTE) in un giocatore della MLS, la massima lega calcistica americana. Il giocatore, Scott Vermillion, è morto di overdose accidentale nel dicembre 2020 all’età di 44 anni ed il suo cervello è stato donato al Centro CTE dell’Università di Boston. La presenza di CTE è collegata alle commozioni cerebrali e ai colpi sub-concussivi. Il Centro ha quindi chiesto di vietare i colpi di testa nel calcio under 14, spiegando che la demenza è già stata collegata a questo tipo di colpo in alcuni studi inglesi che hanno preso in esame giocatori di calcio.

Inoltre dopo studi approfonditi commissionati dalle due Federazioni e dal sindacato dei giocatori (la Professional Footballers’ Association), è emerso fra l’altro come i calciatori professionisti abbiano effettivamente una probabilità 3,5 volte maggiore di contrarre malattie degenerative del cervello, rispetto al resto della popolazione del Regno Unito. Secondo lo stesso studio, quindi, i professionisti del calcio avrebbero 3,45 volte più probabilità di sviluppare demenza e 4,4 volte più probabilità di sviluppare Alzheimer.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

30/06/2022
3011/2022
Sant'Andrea

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Giù le mani dai bambini

Signor Guadagno io glielo dico da madre, non menta ai bambini. Lei non ha il diritto di farlo. Né chi glielo consente ha il diritto di farglielo fare. I bambini sono detentori di tutti i diritti e hanno il diritto di vedere la felicità che c’è nella forza di chi ha preso la propria sofferenza e ne ha fatto un miracolo di bellezza. Io non La critico, signor Guadagno, perché nessuno può permettersi di farlo senza conoscere una persona in modo confidenziale, per ciò Le chiedo solo un favore: lasci stare i bambini. Loro devono giocare e devono poter sognare tutta la bellezza della loro vita. Non devono essere tediati da chi racconta sofferenze a meno che non si tratti di qualcuno che ha trovato, nella propria condizione ingiusta, un modo per fare del bene e per tendere al bene.

Leggi tutto

Politica

Vittorie e proposte

Temiamo fortemente che in una famiglia modesta con mamma e papà impiegati questo comporterà un peggioramento delle condizioni, vista la cancellazione di ogni bonus e detrazione. Servire altro. Con i tre miliardi stanziati dalla manovra 2021 per l’assegno per il figlio si può subito varare la storica proposta del Popolo della Famiglia: il reddito di maternità, mille euro al mese per le mamme che si dedicheranno in via esclusiva alla cura dei figli, riconoscendone dunque pienamente il ruolo effettivamente lavorativo ad alta valenza sociale.

Leggi tutto

Chiesa

A Formello la partita “Fratelli Tutti”

A Formello, in casa della Società Sportiva Lazio, si è disputata la gara amichevole tra la World Rom Organization e la Squadra del Papa - Fratelli tutti. Una partita all’insegna dell’amicizia

Leggi tutto

Storie

Vantiniano: “Di Alessandro non c’era nulla. Le bare si sciolgono”

Ritorniamo sulla drammatica storia del “Giardino degli Angeli” di Vantiniano.

Leggi tutto

Società

Guarigione omologata?

Il razionalismo viviseziona la persona e rende ogni cosa un mero, variamente schematico, fare. A proposito di sanità per esempio nel migliore dei casi si dice che il medico se ama le persone le può comprendere e curare meglio.

Leggi tutto

Storie

Il dramma dell’Afghanistan

Nel Paese, dopo l’ascesa al potere dei talebani, aumenta l’emergenza umanitaria. Nelle ultime ore attentato ai danni di edifici scolastici di Kabul

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano