Storie

di La redazione

Insulta su Facebook poliziotto morto suicida, il Mosap lo porta in tribunale

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

«Il Mosap dopo la nota vicenda del tentato omicidio del collega Sannino dinanzi al Tribunale di Roma, ha “esportato” la tutela morale degli appartenenti al Corpo della Polizia di Stato anche fuori dalle mura capitoline. Il Tribunale penale di Ascoli Piceno in composizione monocratica - nella persona della dott.ssa Barbara Bondiciutti - all’esito dell’udienza celebratasi ieri mattina, ha riconosciuto al nostro movimento lo status di danneggiato dal reato nel processo a carico di un soggetto imputato per diffamazione, per aver offeso la reputazione degli appartenenti al Corpo della Polizia di Stato rappresentati dal Movimento Sindacale autonomo di Polizia, pubblicando su Facebook con il proprio profilo “Sandro Bello” un commento diffamatorio ad un articolo che riportava la notizia del suicidio di un poliziotto dal seguente tenore: “quando non trovano nessuno da uccidere o picchiare vanno a rota e si ammazzano tra loro… normale per questi”».

Lo rende noto Fabio Conestà Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap).

«Siamo soddisfatti – dice Conestà – e ringraziamo il nostro legale, Avv. Prof. Antonello Madeo dalla cui intuizione è nato questo filone di intervento. Ogni singolo centesimo di un eventuale risarcimento del danno sarà devoluto all’assistenza delle famiglie dei colleghi sfortunati».

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

02/07/2022
3001/2023
Santa Martina

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Pedopornografia online, arresti in tutta Italia

Situazione sempre drammatica e sotto monitoraggio. In totale sono stati sequestrati più di 250 mila file. Le persone coinvolte sono di età ed estrazione diversa, dai giovani agli anziani, dai lavoratori autonomi ai laureati

Leggi tutto

Storie

Un nuovo social, che aiuta la rinascita personale e sociale

Siamo nell’epoca del sussistere pressoché esclusivo di due nuove classi sociali, non a caso ignorate da tanta sociologia: quella dei manipolatori del pensiero unico e quella della massa dei manipolati, spogliati, svuotati, di tutto. Cerchiamo ogni via per uscirne fuori, per stimolare la libera formazione, il libero scambio e la libera partecipazione. In tempo di pensiero unico che spegne le coscienze.

Leggi tutto

Società

Una ciurma di genitori dia la caccia alla belena blu

Ma chi è Philipp Budeikin? Egli sostiene che le ragazze erano felici di morire, che erano scarti biologici e che col suo sistema ripuliva la società. Sui social si faceva chiamare Philipp Lis (Fox) e adescava ragazzine semplicemente con modi gentili e premurosi, pieni di attenzione. Infatti nella sua rete sono cadute soprattutto ragazze e bambine trascurate dai genitori, che si sentivano molto sole ed estremamente bisognose di affetto e sostegno.

Leggi tutto

Storie

Roma, ai Carabinieri niente bottigliette d’acqua

Roma, ai carabinieri niente bottigliette d’acqua. NSC: “Assurdo arrivare a negare anche l’indispensabile”

Leggi tutto

Società

UE: il “no” di Strasburgo alla sorveglianza di massa

Per combattere la discriminazione e garantire la privacy, servono “forti salvaguardie” quando gli strumenti di intelligenza artificiale sono utilizzati dalle forze dell’ordine. È quanto sostiene il Parlamento europeo che oggi – con 377 a favore, 248 contro e 62 astenuti – ha adottato una risoluzione in cui si sottolinea il rischio di “pregiudizi algoritmici” nelle applicazioni che usano l’Intelligenza Artificiale (IA).

Leggi tutto

Storie

Cina in piazza contro le chiusure Covid

Pressioni dalle proteste popolari e dall’andamento preoccupante dell’economia hanno portato al parziale cambio di direzione

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano