Storie

di Nathan Algren

INDIA - Oltre 200 casi di violenza sui cristiani in 5 mesi

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nell’anno 2022, da gennaio alla fine maggio sono stati segnalati 207 casi di violenza contro i cristiani in India. Lo afferma una nota dello “United Christian Forum” (UCF), organismo ecumenico che monitora, con un apposito numero verde telefonico, i casi di violenza. “Quest’anno, guardando i dati, si è verificato più di un incidente al giorno”, commenta il cattolico A.C. Michael, presidente dell’UCF, ricordando che il 2021 è stato definito “l’anno più violento per i cristiani”, con 505 episodi di violenza segnalati in tutta la nazione.

Nel 2022 lo stato che registra maggiore violenza finora è l’Uttar Pradesh, con 48 incidenti segnalati. Segue il Chhattisgarh con 44 incidenti. Gli incidenti includono violenze sessuali, intimidazioni e minacce, ostracismo sociale, vandalismo e profanazione di luoghi religiosi, interruzione dei servizi di preghiera. Nalla maggior parte di tali casi si segnala no brutalità fisica e chiusura arbitraria di cappelle o sale di culto.

Tra i casi raccontati dall’UCF, due episodi di boicottaggio sociale e di aggressione si sono verificati all’inizio di maggio contro fedeli cristiani nel Chhattisgarh, entrambi dal distretto di Bastar. Nel primo incidente, una donna cristiana di 65 anni e suo figlio sono stati percossi e minacciati di boicottaggio sociale dal “Panchayat” (il Consiglio del villaggio) e quando si sono rifiutati di abiurare la loro fede. Nell’altro caso, una intera famiglia cristiana dello stesso distretto è stata emarginata e ostacolata nell’accedere a servizi come l’acqua e l’elettricità.

In un altro episodio, avvenuto il 31 maggio scorso nel distretto di Jaunpur, nell’Uttar Pradesh, un Pastore protestante stava celebrando una liturgia di preghiera quando una folla è entrata nella cappella, lo ha trascinato fuori e lo ha percosso, sostenendo che stava convertendo le persone con la forza.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/07/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

“False ripartenze?”

Il quinto rapporto della Caritas diocesana sulla povertà a Roma si intitola “False ripartenze?” e rivela una situazione ancora aggravata dalla pandemia, ma individua anche un approccio per far vincere la speranza.

Leggi tutto

Chiesa

Papa - Dio è Padre e non rinnega nessuno dei suoi figli

Papa Francesco risponde con una lettera autografa in spagnolo ad alcune domande poste dal padre gesuita James Martin impegnato nella pastorale con le persone Lgbt

Leggi tutto

Storie

India: esplosione in una scuola cattolica

Nello Stato nordorientale sono aumentati di recente gli attentati dinamitardi, l’ultimo a un istituto religioso.

Leggi tutto

Storie

Nigeria - Senza sosta le violenze contro sacerdoti, chiese, congregazioni

“Si tratta del terzo attacco solo in questo mese e l’ultimo di 15 attacchi nelle 17 comunità parrocchiali quest’anno” ha affermato padre Francis Agba, parroco della Parrocchia di Sant’Agostino, nello stato di Kaduna.

Leggi tutto

Storie

NIGER - Sotto la croce di Kankani

Era stato il padre Carlos Bazzara, sacerdote italo-argentino della Società per le Missioni Africane (SMA), ad averla posta sulla vetta della collina. Una croce al confine tra il Niger e il Burkina Faso che si vedeva da lontano

Leggi tutto

Storie

Pakistan - Basta rapimenti per matrimonio

Il 28 luglio, i gruppi per la tutela dei diritti umani in Pakistan hanno espresso la loro preoccupazione per la mancanza di garanzie legali e amministrative per proteggere le ragazze minorenni delle minoranze dalle conversioni forzate in Pakistan

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano