Storie

di Nathan Algren

Colombo, Cardinale Ranjith: il nuovo presidente ha calpestato la Costituzione

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il nuovo presidente Ranil Wickremesinghe è entrato in carica promettendo di proteggere la Costituzione, ma a meno di 24 ore dalla sua elezione dal Parlamento egli ha violato i diritti fondamentali del popolo. È il duro atto d’accusa lanciato ieri dal Card. Malcolm Ranjith, arcivescovo della capitale, poche ore dopo che polizia e militari hanno compiuto un raid contro pacifici dimostranti che protestavano contro la nomina del nuovo capo dello Stato.

Wickremesinghe ha sostituito Gotabaya Rajapaksa, fuggito a Singapore dopo mesi di dimostrazioni della popolazione per la crisi economica e finanziaria che ha colpito il Paese.

“Se ci saranno ricadute negative dall’attacco [delle Forze di sicurezza] la responsabilità ricadrà sul presidente. Lo invito a non usare il potere militare per maltrattare chi sta patendo grandi sofferenze”, ha dichiarato il Cardinale Ranjith con una nota stampa.

Il porporato accusa le Forze dell’ordine e i militari di aver aggredito civili inermi mentre stavano dormendo: “Deve essere avviata una indagine trasparente e indipendente sull’accaduto. Al riguardo chiederò l’intervento del Consiglio Onu per i diritti umani”.

Quelle del cardinale Ranjith non sono le uniche parole di condanna. Leader religiosi, sindacalisti, artisti e comuni cittadini si sono riuniti alla stazione di Fort Railway invocando protezione per i dimostranti e le dimissioni di Wickremesinghe.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/07/2022
0110/2022
S. Teresa di Gesù bambino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La discriminazione del ddl Zan è realtà

L’ira di cattolici e associazioni Pro vita: “La scure della censura sui nostri valori”. A pochi giorni dal voto al Senato che ha affossato il ddl Zan, passa in Aula al Senato una norma che contiene l’espressione «identità di genere».

Leggi tutto

Politica

Il Popolo della Famiglia a Pomezia

Mario Adinolfi: “all’assemblea nazionale di Pomezia sono state dette parole che resteranno. Un altro pezzetto di strada l’abbiamo compiuto, come piace a noi, insieme. Viva il Popolo della Famiglia”.

Leggi tutto

Società

Aborto maggiore causa di morte nel 2021, non il COVID

Ecco un commento sui dati pubblicati da Worldometers e quelli reperiti su ISTAT.

Leggi tutto

Politica

Ue 175 milioni in aiuti umanitari per i Paesi dell’Africa

L’assistenza rientra nel più ampio sostegno fornito dall’UE alla regione, anche attraverso i contributi di Team Europa alla risposta globale al coronavirus, il sostegno agli interventi per la distribuzione dei vaccini attraverso lo strumento COVAX e altre azioni volte a fornire un sostegno a lungo termine per rafforzare i sistemi sanitari fragili.

Leggi tutto

Politica

Lettera aperta al presidente Musumeci

Lo stato di emergenza dichiarato dal Governo nel gennaio 2020 ed ancora in vigore ha avuto un forte impatto sulle libertà individuali ed economiche per le politiche di contrasto alla diffusione del virus basate principalmente su chiusure e limitazioni anche di diritti costituzionali.

Leggi tutto

Politica

IL PDF si riunisce a Viterbo

Viterbo,  Di Matteo (PDF) ieri Domenica 27 Febbraio in vista dell’Elezioni amministrative di maggio 2022, si sono riuniti dirigenti e rappresentanti de “IL POPOLO DELLA FAMIGLIA”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano