Storie

di Nathan Algren

Save the Children e la drammatica tratta di minori

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Lo sfruttamento di persone, che coinvolge principalmente donne e bambini di ogni età, è ancora oggi uno dei mercati illeciti più diffusi e tristemente proficui del mondo, insieme al traffico di droga e armi. Nel 2020, il report dei casi accertati cui sono seguiti processi e condanne, conta uno spaventoso numero di 109.216 vittime in tutto il mondo. In Europa, dove il mercato degli esseri umani ha un profitto stimato 29.4 miliardi, un quarto dei casi identificati riguarda minori, intrappolati in gran parte nel settore della prostituzione.

Con l’avvento della quarantena e la chiusura dei confini nazionali, i metodi di lavoro - si legge nel Rapporto - di questo settore illegale sono cambiati, costringendo le autorità ad adattarsi. La cosiddetta “tratta digitale” riguarda proprio l’insieme delle nuove pratiche tramite le quali i trafficanti continuano i loro affari. Le organizzazioni criminali attive nel traffico di esseri umani si sono adattate, utilizzando sempre di più lo sfruttamento sessuale in-door e i canali alternativi, creando un vero e proprio sistema di e-trafficking. Tra i nuovi strumenti a disposizione troviamo le chat online, i social media, le agenzie di collocamento e di assistenza all’immigrazione per il reclutamento delle vittime. Sul fronte dei pagamenti invece, questi sono resi non tracciabili tramite acconti in criptovalute e comunicazione via dark web, la parte nascosta di internet che garantisce l’anonimato di chi ne fa uso. “Il fenomeno della ‘tratta digitale’ si è affermato particolarmente nel periodo dell’emergenza Covid. Se i criminali hanno saputo cogliere molto rapidamente le opportunità del digitale, le autorità di competenza e la rete di protezione devono oggi fronteggiare diverse sfide nel cercare di contrastare il fenomeno” ha dichiarato Raffaela Milano, Direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children.

In Italia, i casi emersi e assisiti nel 2021 dal sistema anti-tratta erano 1.911, per la maggior parte riguardanti il sesso femminile. Tra le vittime, la forma di sfruttamento prevalente è quella sessuale seguita da quella lavorativa

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

29/07/2022
2909/2022
Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Kristine Maria Rapino autrice di “Fichi di Marzo”

Nei giorni scorsi abbiamo scritto del libro di Kristine Maria Rapino dal titolo “Fichi di Marzo”. Raffaele Dicembrino l’ha intervistata ed abbiamo scoperto numerose informazioni interessanti sul suo libro ed alcune curiosità su di lei

Leggi tutto

Società

A Milano per parlare di famiglia

Miriano, Adinolfi, padre Botta e Scicchitano rispondono alle polemiche sul convegno in Regione Lombardia

Leggi tutto

Chiesa

Ecce Quaresima

La parola “Quaresima” deriva dal termine anglosassone “Lencten”, che significa primavera. Nella maggior parte delle lingue romanze, slave e celtiche viene tuttavia usato un derivato della parola latina
“quadragesima”, che si riferisce al “40°” giorno prima della Pasqua.

Leggi tutto

Storie

Disabile per “errore medico”

Del caso se ne era occupata l’inviata del le Iene Veronica Ruggeri dedicando alla 16enne di Cava de’ Tirreni (Salerno) un bellissimo servizio. Il calvario di Arianna inizia quando, a soli due anni e mezzo, viene colpita da una bronchiolite acuta. Dopo un breve periodo di degenza all’ospedale di Cava de’Tirreni viene trasferita al “A. Cardarelli” di Napoli. Il trasferimento “avviene a bordo dell’autoambulanza, in braccio alla madre, con il medico collocato nella cabina dell’autista e quindi impossibilitato a monitorare, in tempo reale, le sue condizioni cliniche. In spregio ad ogni linea guida vigente all’epoca, come ora”, spiega Mario Cicchetti, il rappresentante legale della famiglia Manzo.

Leggi tutto

Politica

A Forlì una luce per la vita

Il Popolo della Famiglia plaude all’iniziativa: “Ringraziamo l’Amministrazione Comunale e la Consulta delle famiglie per avere ideato questo monitor informativo sul numero dei nuovi nati nella nostra città.  Se da un lato sarà fonte di gioia per la comunità la notizia della nascita di nuovi cittadini, dall’altro non potrà passare inosservato il numero sempre decrescente dei nuovi nati, poiché anche Forlì non si sottrae all’andamento generale del calo delle nascite. L’attenzione alla natalità da parte dell’Amministrazione comunale dimostra grande consapevolezza e visione prospettica.

Leggi tutto

Società

Spagna: magistratura contro la legge pro trans

In Spagna il Consiglio generale della magistratura, un organo – come in Italia - costituzionale, collegiale, autonomo, composto da giudici e altri giuristi e che esercita le funzioni di governo della magistratura, discuterà oggi, 20 aprile, la cosiddetta “Legge Trans” proposta dal governo spagnolo e da sempre cavallo di battaglia di Podemos.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano