Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Il Papa alle Canossiane: siate donne che amano Dio e i poveri

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono molte le definizioni alle quali ricorre il Papa nel discorso alle Figlie della Carità Canossiane impegnate fino al 30 agosto nel Capitolo generale, incentrato proprio sul tema dell’amare senza misura e nel percorso di santità di oggi. “Santità e missione – afferma Francesco – sono dimensioni costitutive della vita cristiana e sono tra loro inscindibili”. (Ascolta il servizio con la voce del Papa)

Il segreto è sempre lo stesso: lasciarsi guidare dallo Spirito Santo per amare Dio e i poveri. Ma “oggi”: è l’oggi della Chiesa, è l’oggi della società, meglio, delle diverse società nelle quali siete presenti. Con quelle situazioni di povertà, con quei volti che chiedono vicinanza, compassione e tenerezza.

Nello stile di Dio, sottolinea il Papa, che “ci avvicina, perdona e accarezza. Sempre. Lo stile di Dio è vicinanza, compassione e tenerezza”.

Francesco guarda a Maria, discepola e donna di parola, che, afferma, non ha niente a che vedere con le “donne del chiacchiericcio”. Guarda anche alle suore anziane, testimoni di uno stupore che non viene meno; alle giovani animate dall’entusiasmo delle scoperte; a quelle di mezza età che esorta a stare attente perché prese dalle responsabilità e che rischiano di sconfinare nell’attivismo.

E allora non si è più donne della Parola, ma donne del computer, donne del telefono, donne dell’agenda, e così via. Dunque, ben venga questo motto per tutte! Per mettersi nuovamente alla scuola di Maria, ri-centrarsi sulla Parola ed essere donne “che amano senza misura”. La parola, non l’attivismo, non … al centro.

La chiave per vivere una vita piena è l’amore senza misura, “una capacità che viene dallo Spirito Santo”, da Dio che aspetta. “La pazienza di Dio con noi, - confessa il Papa - a me commuove”.

Allora è possibile amare senza misura facendo spazio allo Spirito e alla sua azione nella nostra vita. E questa è la santità. Donne dello Spirito, come Maria. Lasciare che sia lo Spirito a portarti avanti. Cuori aperti allo Spirito.

Francesco si sofferma sulla fondatrice Maddalena di Canossa, donata a Dio ma anche ai poveri delle zone periferiche di Verona.

Attenzione: è lo Spirito che la guida, attraverso situazioni concrete, e lei si lascia guidare; cerca la sua strada ma sempre rimanendo docile. Docilità: niente a che vedere con il capriccio, con la testardaggine: voglio fare questo … No, docilità allo Spirito. E questo è il segreto! E così la carità di Cristo plasma il suo cuore, plasma la sua vita.

Guardando all’oggi, il Pontefice ricorda il numero importante di novizie tra le Canossiane, un segno di fecondità. Fecondità che servirebbe all’Europa, sempre più imprigionata in un inverno demografico. La gente, sottolinea il Papa, preferisce avere l’affetto dei cani più che quello dei figli. Parla di “affetto programmato” che libera dal dolore improvviso.

E questa è una cosa brutta: per favore, aiutate le famiglie ad avere dei figli. È un problema umano, e anche un problema patriottico.

Coraggio e generosità sono le caratteristiche che il Papa mette in luce e che traspaiono dalla gioia nei cuori e nei volti delle suore. Una gioia da condividere in comunità, tra sorelle, sfuggendo la tentazione del chiacchiericcio e della lamentela. Infine l’esortazione al “vivere e a lavorare con altri” per una crescita spirituale ma anche a cogliere in famiglia i dettagli quotidiani, perché lì si vede la carità. L’altra sottolineatura del Papa riguarda la preghiera dell’adorazione.

Il movimento dello spirito che si de-centra da sé per centrarsi in Cristo e questa è l’adorazione: de-centrarsi è quello che rende possibile un servizio al prossimo che non sia pietismo o assistenzialismo, ma apertura all’altro, prossimità, condivisione; in una parola: carità. San Paolo direbbe: “L’amore di Cristo ci avvince e ci spinge”.


Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

27/08/2022
2406/2024
Natività di San Giovanni Battista

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Approvate le virtu’ eroiche di suor Lucia

Durante l’Udienza concessa al Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto del Dicastero delle Cause dei Santi, Papa Francesco ha autorizzato lo stesso Dicastero a promulgare alcuni Decreti.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco ai giovani

Nel messaggio alle ragazze e ai ragazzi che hanno preso parte al IV incontro annuale di The Economy of Francesco ad Assisi, il Papa chiede loro di impegnarsi per sistema economico che abbia cura della casa comune e che offra spazio a tutti, soprattutto ai poveri:

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: sogniamo una Chiesa serva di tutti

Il Papa celebra nella Basilica di San Pietro la Messa a chiusura dell’Assemblea sinodale: “Oggi non vediamo il frutto completo di questo processo, ma il Signore ci aiuterà ad essere Chiesa più sinodale e missionaria, che serve le donne e gli uomini del nostro tempo”.

Leggi tutto

Chiesa

Il 9 dicembre, inaugurazione del presepe e dell’albero di Natale

Consueto appuntamento con l’evento che ogni anno costituisce un momento di gioia per i fedeli tutti: l’accensione dell’abete e lo svelamento del presepe. Per l’occasione saranno presenti le delegazioni provenienti dalle diocesi di Rieti e di Saluzzo, luoghi di origine dei doni, che nella mattina dello stesso giorno saranno ricevute da Francesco

Leggi tutto

Società

All’Expo2025 di Osaka un padiglione della Santa Sede

Racconterà il tema “La bellezza porta speranza” in dialogo con il Giubileo in programma a Roma nello stesso anno. Attraverso mostre, installazioni ed eventi offrirà una riflessione su un futuro condiviso per l’umanità a partire dall’esperienza dell’arte cristiana.

Leggi tutto

Media

Cattedra dell’Accoglienza

“Vulnerabilità e comunità. Tra accoglienza e inclusione” è il tema dell’appuntamento di quest’anno che si terrà dal 27 febbraio al 1° marzo 2024 alla Fraterna Domus di Sacrofano.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano