Storie

di Nathan Algren

Pakistan - Prosegue il calvario del cristiano imprigionato per blasfemia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Continua il calvario di Anwar Masih, 57enne cristiano in carcere da più di due anni per quelle che la sua famiglia e diversi attivisti per i diritti umani accusano essere false imputazioni di blasfemia: nei giorni scorsi un tribunale locale gli ha negato la libertà su cauzione.

Il caso è nato dopo che nel 2017 una figlia di Anwar (Samreen Bibi) ha sposato un musulmano abbracciando anche lei la fede islamica. Subito dopo anche la moglie dell’imputato, Kousar Parveen, si è convertita all’islam.

Per sanare le fratture createsi in famiglia dalla situazione, Kousar si è rivolta alla polizia locale. Invece di mediare, le Forze dell’ordine hanno accusato Anwar di aver maltrattato moglie e figlia per la loro decisione di convertirsi. Il 2 giugno 2020 i poliziotti arrestano l’uomo per presunta diffamazione del profeta Maometto, un reato penale in Pakistan.

Imran Masih, uno dei figli di Anwar, ha rivelato ad AsiaNews che i suoi fratelli e sorelle hanno subito pressioni per diventare musulmani e provare che la famiglia non è contro l’islam. Imran ha aggiunto che lui e i sui familiari hanno ricevuto minacce di morte e di essere costretti a vivere nascosti. Egli spiega però che la fede cristiana della sua famiglia è forte e che sono pronti a offrire le loro vite per rimanere fedeli a Dio.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

12/09/2022
3001/2023
Santa Martina

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Forze dell’ordine tra vaccinazioni e tessera verde

Covid, norme confusionarie, Conestà (Mosap): «Si faccia chiarezza, A cosa serve obbligo vaccinale se a chi è a contatto con positivo non si applica quarantena?»

Leggi tutto

Politica

Incagliati su quel ma

Bisogna votare pensando che il proprio singolo voto sia l’unico che conti. Ho vissuto con questa lezione in testa e in coscienza l’unico voto possibile con queste premesse è da dare a Alternativa per l’Italia.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Violenze per blasfemia

Un tribunale antiterrorismo (ATC) di Lahore ha emesso un verdetto sul caso dell’uccisione del cittadino srilankese Priyantha Kumara, ucciso da una folla a Sialkot nel dicembre 2021 con l’accusa di blasfemia

Leggi tutto

Storie

Pakistan - Accusata di blasfemia per parcheggio negato

Un’addetta alla sicurezza dell’aeroporto internazionale minacciata dal suo superiore per aver fatto rispettare le regole. In un video divenuto virale con coraggio la donna ha sfidato il funzionario a denunciarla

Leggi tutto

Storie

Stop agli autovelox fuorilegge

La municipale o la stradale non possono utilizzare gli autovelox mobili scout speed a bordo delle pattuglie multando gli automobilisti per eccesso di velocità senza avvisare che è in corso il controllo elettronico. È lo stesso articolo 142, comma 6 bis, del Codice della strada (Cds) a stabilire che il rilevamento a distanza mediante gli apparecchi deve essere segnalato in via preventiva e in modo ben visibile agli utenti della strada: al decreto del ministro dei Trasporti spetta soltanto disciplinare «le modalità d’impiego degli strumenti

Leggi tutto

Storie

Lo sfogo del poliziotto

Quel che succede a Milano nei pressi della stazione Centrale è noto a tutti. Le aree attorno all’edificio ferroviario sono una grande Babilonia, fatta per lo più di immigrati irregolari che sbarcano il lunario con furti, borseggi, rapine e spaccio di droga

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano