Storie

di Giuseppe Udinov

Spagna. Genitori in piazza contro la “Legge Trans”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sabato 8 ottobre decine di padri e madri di ragazzi con disforia di genere sono scesi in piazza a Madrid per protestare contro le leggi che impongono la terapia ormonale sui minori. In particolare, si fa riferimento alla “Ley Trans”, la legge approvata quest’estate presentata dal governo socialista per consentire ai minori la libera autodeterminazione di genere.

Tra le altre cose, la “legge Trans”, promossa dal ministro per l’Uguaglianza di Podemos, Irene Montero, riconosce l’auto-identificazione di genere, non richiedendo diagnosi mediche o psicologiche che attestino la «disforia di genere», né prove testimoniali, o i due anni di trattamenti di transizione previsti dalla normativa in vigore in Spagna dal 2007.

È importante precisare che quelli che hanno partecipato alla manifestazione non sono un gruppo di “omofobi” o di “bigotti”, ma per lo più genitori che sono passati per l’accettazione e l’accoglienza dell’orientamento sessuale dei figli e che poi si sono ritrovati a dover far fronte al loro desiderio di cambiare il proprio corpo esigendo immediati trattamenti irreversibili.

Per questo alcuni di questi genitori alla fine dello scorso anno hanno quindi deciso di creare Amanda, un’associazione laica e apolitica di madri e padri di adolescenti con disforia accelerata. Amanda ora conta oltre duecento associati decisi a convincere i propri figli a non prendere decisioni irreversibili prima di aver indagato le cause originarie del disagio provato verso il proprio corpo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

12/10/2022
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

«Credo che sabato abbiamo perso tutti. Provo a dirvi perché»

Le riflessioni critiche di un sacerdote cattolico sulla manifestazione del 20 giugno. L’assunto di partenza è che nella Chiesa esiste “l’enorme spazio dell’opinabile”, cioè quel luogo dove «non solo è possibile che io mi sbagli – diceva San Josemaría Escrivá – ma può anche succedere che io abbia ragione e gli altri pure»

Leggi tutto

Politica

Parlamento: Qualcosa si muove contro il “turismo riproduttivo”

In Parlamento qualcosa si muove per fermare la pratica dell’utero in affitto. Lo strumento scelto è un emendamento che punisca questa pratica nella legge di bilancio.

Leggi tutto

Storie

A Torrent la prima reliquia del Beato Carlo Acutis

La comunità della scuola Madre Sacramento, appartenente alla Rete Educativa FASTA (Fraternità dei Gruppi San Tommaso d’Aquino), a Torrent, nella Comunità Valenciana, accoglie oggi - e conserverà nella sua cappella - una teca con una reliquia del giovane Carlo Acutis, beatificato nel 2020.

Leggi tutto

Storie

Doveva essere per forza “trans”

L’incredibile storia di Sage

Leggi tutto

Società

Stupri di donne ed uomini lasciati soli

Come Mario Adinolfi ha recentemente sintetizzato spulciando i dati istat, in una classe di 25 ragazzi delle superiori statisticamente si trovano un consumatore abituale di cocaina, 2 consumatori di oppiacei o droghe sintetiche, 5 dediti alla cannabis e 7 soliti alle sbronze nei week end. Questi dati sono allarmanti e gravissimi e fotografano una realtà giovanile allo sfascio: un ragazzo annebbiato da droghe o alcool è facilmente coinvolgibile in risse, che poi finiscono sempre molto male, o può essere soggetto di violenze, se trascinato in gruppo, nonché mette a rischio la propria e altrui incolumità se si mette alla guida. Per non parlare dei danni diretti che fa alla propria salute.

Leggi tutto

Storie

Honduras: alla ricerca di un dialogo sincero

La Conferenza episcopale honduregna (CEH) si rivolge al presidente eletto, Xiomara Castro e ai rappresentanti dei gruppi che aspirano alla presidenza del Congresso, perché trovino una via d’uscita alla grave crisi creatasi in ambito legislativo

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano