Politica

di Mario Adinolfi

LA BENZINA SUL FUOCO

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Zelensky teorizza ormai l’attacco nucleare preventivo contro la Russia e in subordine di “portare la guerra sul loro territorio”. Mette in pratica la teoria ammazzando la figlia di Aleksandr Dugin e facendo saltare il ponte di Crimea, due obiettivi altamente simbolici su cui gli americani stessi, tramite il New York Times, esprimono irritazione vedendo le impronte digitali della Sbu, i servizi segreti militari ucraini al servizio di Zelensky. Putin reagisce facendo piovere missili a Kiev sulla sede della Sbu e sugli uffici di Zelensky. Ora un mondo ragionevole, un’Europa ragionevole, le Nazioni Unite ragionevoli cosa dovrebbero fare? Come minimo togliere benzina dal fuoco, avviare un’iniziativa diplomatica, magari piazzare una forza di interposizione tra i due belligeranti. E invece l’Occidente irragionevole che fa? Manda altre armi a Zelensky. Lo fa l’Italia senza neanche passare dal voto del parlamento, lo fanno gli Usa con 675 milioni di dollari appena deliberati per far arrivare in Ucraina altri sistemi missilistici Himars, particolarmente richiesti da Zelensky. Perché? Perché possono colpire con una gittata di 300 km. A cosa serve una gittata del genere. A colpire il territorio russo. Questo è benzina sul fuoco, irragionevolezza, follia. I responsabili hanno nome e cognome: Joe Biden, Ursula Von der Leyen, Mario Draghi con la complicità di Giorgia Meloni che ha assicurato continuità a questa folle condotta guerrafondaia che contrasta profondamente con l’interesse di famiglie e imprese italiane. Ma l’avete votata voi (o avete votato comunque partiti favorevoli all’invio di armi in Ucraina), quindi non avete neanche diritto al lamento. Pagate le vostre bollette quintuplicata, accorgetevi dallo scontrino della spesa che i beni di prima necessità costano il doppio, osservate l’ossequio ai diktat anche valoriali imposti da strutture straniere e sappiate che, tranne pochissimi, siete stati complici di questa politica senza senso che ci sta scaraventando nel baratro.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/10/2022
0302/2023
Santi Biagio e Angsario (Oscar)

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Il prolife Tom Price Segretario della Salute USA

Un ortopedico sostenitore della March for Life è stato posto al dicastero federale per la Salute

Leggi tutto

Società

GENDER X, FOLLIE DA SUICIDIO

La decisione del consiglio comunale di New York di consentire ai genitori per motivi evidentemente ideologici di inventarsi figli di “gender X” equivale ad aver deciso per quello sfortunato bambino la consegna al tentativo di suicidio entro i vent’anni, con probabilità superiore a uno su due. Frattanto in Italia è morto il primo ragazzo per Fentanyl, per i giochi perversi degli adulti sulla pelle dei figli.

Leggi tutto

Società

ALTRO CHE DDL ZAN: LA LEZIONE DELLA ROWLING

La scrittrice ha sottolineato: “Mi sono allontanato da Twitter per alcuni mesi prima e dopo aver condiviso il mio sostegno per Maya, perché sapevo che non fosse fatto bene alla mia salute mentale. Sono ritornata da solo perché volevo condividere gratis un libro per bambini durante il l ‘’ ogni donna è coinvolta in questo dibattito in - TERF “.La sigla TERF è un termine coniato dagli attivisti Lgbt che significa femminista radicale trans-esclusivo e comprende molte diverse tipologie di persone come una madre che ha paura suo figlio voglia cambiare sesso per sfuggire al bullismo omofobico e una signora anziana che ha ammesso di non usare più fare acquisti da Marks & Spencer perché hanno permesso a un uomo che si identifica come donna di accedere ai camerini destinati alle donne, e molti altri esempi.

Leggi tutto

Chiesa

Messaggio del Papa alle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici russi

L’intera comunità cattolica della Federazione Russa diventi “un seme evangelico che, con gioia e umiltà, offra una limpida trasparenza del Regno di Dio”. È la speranza di Francesco affidata ad un messaggio in occasione del 30° anniversario dell’istituzione delle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici di rito latino in Russia, nel quale augura a tutta quella comunità di essere “in ricerca vocazionale protesa alla comunione con tutti”, perché esserne testimoni “è tanto gradito a Dio e contribuisce al bene comune dell’intera società. In particolare, la testimonianza cristiana eccelle nel farsi carico degli altri, specialmente dei più bisognosi e trascurati”.

Leggi tutto

Politica

LA RAGIONE PRINCIPALE

Dai che la ciccia è arrivata lo stesso. Dopo tanti pianti per la bocciatura del ddl Zan, arriva firmato il 9 novembre il decreto che assegna milioni a pioggia all’arcipelago Lgbt

Leggi tutto

Storie

Afghanistan: cedere un figlio per sfamare gli altri

Nel Paese oltre il 97% della popolazione scenderà al di sotto della soglia di povertà entro la metà del 2022.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano