Storie

di Roberto Signori

Uomo in tribunale con “due generi diversi”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Un uomo, in Scozia, è stato sentito in tribunale a seguito di alcune denunce a suo carico in diverse udienze, presentandosi con due generi e nomi diversi nello stesso giorno.

Alan Morgan, 50 anni, infatti, è accusato di aver commesso diversi reati con due “identità di genere” distinte. L’uomo è stato condannato a 3 mesi di restrizione della libertà in relazione a quattro diverse denunce di ordine pubblico. In due di queste denunce è stato designato come uomo con il suo nome di nascita, e per gli altri due è stato designato come donna con il nome “Alannah”.

Senza entrare dunque nel merito delle sentenze e delle condanne, è assurdo come durante le varie udienze nello stesso giorno Morgan sia stato di volta in volta chiamato e indicato con pronomi sia maschili che femminili, alternati a seconda che i reati descritti fossero stati commessi sotto i suoi personaggi maschili o femminili.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/11/2022
2801/2023
San Tommaso d'Aquino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Storie

USA: detenuti maschi trans trasferiti segretamente in una prigione femminile

Secondo un sondaggio alcune agenti carcerarie hanno riferito di essere a disagio per il fatto di dover perquisire i prigionieri transgender con genitali maschili che sono ospitati nelle carceri femminili.

Leggi tutto

Politica

Padre Maccalli: “Davanti a Dio non ci sono figli di serie B”

In questo tempo di zoom e reportage quotidiani sulla guerra in Ukraina, aiutiamo l’opinione pubblica a non considerare nessuno ostaggi di serie B.”

Leggi tutto

Politica

Camera, slitta l’esame del testo sulla perseguibilità dell’utero in affitto

La discussione slitta “al prossimo calendario”, cioè almeno al prossimo mese

Leggi tutto

Chiesa

America Latina - Religiosi preoccupati “per il deterioramento della democrazia”

La Confederazione dei Religiosi dell’America Latina e dei Caraibi (CLAR) vede “con profonda preoccupazione il deterioramento della democrazia, il tessuto sociale e la crescente instabilità politica di molti dei nostri Paesi fratelli, dove le libertà fondamentali sono compromesse”.

Leggi tutto

Storie

Si fa rimuovere organi sessuali ma poi se ne pente

Il Daily Mail ha recentemente riportato il caso di un giovane britannico, a cui sono stati rimossi i genitali durante un intervento chirurgico di riassegnazione di genere, che sì è pentito di averlo fatto e che ha citato in giudizio il sistema sanitario nazionale (SSN) per il fatto di non essere stato informato adeguatamente su tutte le conseguenze dell’operazione.

Leggi tutto

Storie

RWANDA - Acqua sicura per 50.000 persone

Come si può lavarsi le mani in un contesto di emergenza sanitaria senza acqua?”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano