Storie

di Roberto Signori

Uomo norvegese sano s’identifica come una donna disabile

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano



Un uomo in Norvegia ha suscitato un’ondata d’indignazione sui social dopo aver rivelato in un’intervista la sua decisione di iniziare a identificarsi come una donna disabile. Una lampante dimostrazione di quello che può succedere una volta che si accetta il principio dell’auto-identificazione di genere.

Il programma Good Morning Norway (God Morgen Norge, GMN) ha suscitato molte polemiche mandando in onda l’intervista a Jørund Viktoria Alme, 53 anni, un uomo fisicamente sano che ora s’identifica come una donna disabile. Nell’intervista, Alme ha dichiarato di aver sempre desiderato di essere nato come una donna paralizzata dalla vita in giù.

Vaishnavi Sundar, una regista e attivista per i diritti delle donne, ha affermato che “non è insolito che gli uomini transgender rivendichino un profondo vittimismo e richiedano alle loro mogli di stare al gioco. In alcuni casi, questi uomini si spingono un po’ oltre rivendicando livelli di emarginazione aggiuntivi; per esempio, autoidentificandosi come ebrei o affermando di soffrire di una qualche disabilità fisica”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/11/2022
3001/2023
Santa Martina

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Da Sanremo in lode di Mauro Coruzzi

Cantando al festival una canzone (brutta) pro ideologia gender, l’inventore di Platinette si è messo a nudo. Con risultati sorprendenti, forse pure per lui stesso.

Leggi tutto

Società

Fa ‘afafine, la favola gender fluid

Sta facendo scalpore lo spettacolo teatrale Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro di Giuliano Scarpinato

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: “L’Amore rimane per sempre”

Rimarrà invece solo l’amore “perché il bene non va mai perduto”. Papa Francesco all’Angelus ricorda che le cose terrene, come il denaro, il successo, l’apparenza e il benessere fisico, non sono destinate a durare

Leggi tutto

Media

L’inquinamento acustico si misura con lo smartphone

Un esperimento di scienza partecipata ha permesso di misurare il rumore esterno che arriva nelle abitazioni degli italiani, grazie a un protocollo in grado di analizzare l’associazione tra i livelli sonori misurati, il comfort individuale e i fattori sociali e ambientali del contesto sonoro di riferimento. I risultati dello studio, firmato dall’Istituto nanoscienze e dall’Unità comunicazione e relazioni con il pubblico del Consiglio nazionale delle ricerche, dagli Istituti clinici scientifici “Maugeri” e da Arpa Piemonte, sono pubblicati su PlosOne

Leggi tutto

Storie

“C’era una volta”

La rassegna di letture per i più piccoli nei nosocomi pediatrici italiani, a cura della Fondazione De Sanctis, è stata inaugurata all’Ospedale Bambino Gesù

Leggi tutto

Politica

Camera, slitta l’esame del testo sulla perseguibilità dell’utero in affitto

La discussione slitta “al prossimo calendario”, cioè almeno al prossimo mese

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano