Storie

di Roberto Signori

MOZAMBICO - Legalizzate le milizie di autodifesa contro i jihadisti

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il parlamento del Mozambico ha approvato un disegno di legge che legalizza il coinvolgimento di milizie locali nella lotta contro i jihadisti nella provincia settentrionale di Cabo Delgado. Il ministro della Difesa Cristóvão Chume che ha presentato il disegno di legge in parlamento, ha ammesso che l’esercito mozambicano non è in grado da solo di affrontare i jihadisti.

Le milizie locali sono già impegnate nell’aiutare le forze armate mozambicane e i contingenti militari inviati da Ruanda e da alcuni Stati facenti parte della Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe (SADC) nella lotta contro i jihadisti nella provincia.
Secondo il Ministro la forza locale di miliziani è stata istituita per “rafforzare il ruolo delle Forze di Difesa e Sicurezza nel contrastare e contenere la diffusione delle incursioni terroristiche, proteggendo gli insediamenti comunitari e le infrastrutture pubbliche e private”. Pertanto, ha affermato che la nuova legge consentirà una migliore “strutturazione, organizzazione e supporto logistico” alle milizie di autodifesa locali.
Cristóvão Chume ha chiarito che il governo è consapevole che la forza locale non ha una “presenza permanente” e, pertanto, continuerà a investire nelle forze di difesa e sicurezza e nell’esercito e nel supporto fornito dalle truppe della SADC e del Ruanda.
La designazione forza locale ha cominciato ad essere usata in Mozambico in riferimento a gruppi di ex appartenenti alle forze di liberazione nazionale e loro discendenti che si sono organizzati per combattere i gruppi armati che terrorizzano la provincia di Cabo Delgado, nella quale da cinque anni è in atto un’insurrezione armata da parte di un gruppo che si dice affiliato allo Stato islamico dandosi il nome IS-Mozambique.
Dal luglio 2021 grazie al sostegno del Ruanda e della SADC, i militari mozambicani hanno liberato i distretti indispensabili allo sfruttamento dei giacimenti di gas naturale (vedi Fides 18/11/2022), ma i jihadisti hanno spostato i loro attacchi sud della regione e nella vicina provincia di Nampula (vedi Fides 10/9/2022). In queste giorni circolano suoi social media le immagini rilasciate dall’ IS-Mozambique dell’assalto al villaggio di Mawabula nel distretto di Muidumbe, provincia di Cabo Delgado, dove i jihadisti hanno incendiato le case e fatto irruzione in una chiesa.
Secondo il Vescovo della diocesi di Guruè, nella provincia mozambicana di Zambézia, Mons. Inácio Lucas, il dilagare della violenza armata nel nord del Paese deve essere una preoccupazione di tutto il Mozambico. “Parliamo di Cabo Delgado come se fosse un caso unico, ma non lo è, tutto il Paese è colpito da questa guerra; è vero che a Maputo o a Beira puoi dormire a casa, ma la situazione a Cabo Delgado riguarda tutti noi” ha sottolineato.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/12/2022
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

LA LOBBY PIÙ VIOLENTA DEL MONDO

Solo chi ha figli sa il trauma che l’allontanamento neonatale dalla mamma comporta. Ma che problema c’è, basta chiamarla “partoriente” e farla sparire dalla foto, poi costruire la narrazione dei “due papà” e del tabù rotto. Noi continueremo in maniera estenuante a batterci affinché questo orrore violento nei confronti dei bambini e delle madri in Italia non possa essere mai perpetrato.

Leggi tutto

Società

Così il gender minaccia la libertà

Eccovi un interessante articolo pubblicato su Il Giornale su gender e libertà di opinione

Leggi tutto

Storie

Il Messaggio di libertà di don Emanuele Personeni

Don Emanuele Personeni, parroco di Mapello, scrive una lunga lettera annunciando che venerdì 11 febbraio intraprenderà un cammino per l’Italia per portare una riflessione su come vengono trattate le persone che hanno deciso di non vaccinarsi.

Leggi tutto

Chiesa

Verso l’Incontro mondiale delle famiglie

7 catechesi e 7 videotestimonianze che raccontano storie, ferite, rinascita, fede. È la proposta del Vicariato di Roma e del Dicastero Laici Famiglia e Vita in preparazione a questa grande festa che si terrà a Roma dal 22 al 26 giugno prossimi

Leggi tutto

Storie

Athletica Vaticana e lo sport solidale

In vista della Maratona di Roma, che si svolge domenica nella capitale varie le iniziative solidali organizzate, tra gli altri, da Athletica Vaticana. Ci saranno quattro staffette solidali per raccogliere fondi destinate alle famiglie povere con bambini, assistite dal Dispensario Santa Marta

Leggi tutto

Storie

Il dramma dell’Afghanistan

Nel Paese, dopo l’ascesa al potere dei talebani, aumenta l’emergenza umanitaria. Nelle ultime ore attentato ai danni di edifici scolastici di Kabul

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano