Storie

di Roberto Signori

CONGO RD - Si aggrava il bilancio dell’assalto a un convoglio ONU

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Rimane alta la tensione nella provincia del Nord Kivu, nell’est della Repubblica Democratica del Congo. Dal 9 febbraio, sono segnalati nuovi scontri tra le forze armate congolesi (FARDC) e i ribelli M23 lungo la strada Kitshanga – Sake a circa 10 km da quest’ultima. I combattimenti hanno creato il panico generale nella città di Sake, da dove diverse persone si stanno dirigendo verso Goma e Minova, accrescendo ulteriormente il numero di sfollati accolti nel capoluogo del Nord Kivu e nei suoi dintorni.

Nel frattempo si aggrava il bilancio dell’assalto al convoglio della Missione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione del Congo (MONUSCO) del 7 febbraio. Sono infatti 8 e non 3 come riportato in precedenza (vedi Fides 8/2/2023) le vittime tra gli assalitori, provenienti dal campo di sfollati di Kanyaruchinya, non lontano da Goma. I feriti sono 28.
Il nuovo bilancio è stato reso noto ieri, 8 febbraio, dal governatore militare del Nord Kivu, tenente generale Ndima Kongba Constant. Secondo il comunicato ufficiale del governatore militare “intorno alle sei del pomeriggio ora locale, un convoglio della MONUSCO proveniente da Rutshuru è stato fermato da sfollati di guerra che vivono nel campo di Kanyaruchinya nel gruppo di Buvira perché volevano conoscere il carico dei veicoli del convoglio. Di fronte al rifiuto della MONUSCO, la popolazione ha barricato la strada, impedendole così di avanzare verso Goma. Di fronte a questa situazione, i militari dell’ONU preposti alla sicurezza hanno sparato alcuni colpi di avvertimento che hanno causato purtroppo la morte di 8 civili oltre a 28 feriti”.
Sia la MONUSCO sia la nuova forza militare dispiegata dalla Comunità degli Stati dell’Africa Orientale (EAC) sono al centro delle proteste scoppiate a Goma, dove diversi dimostranti sono scesi in strada per chiedere il ritiro dei militari stranieri accusati di passività o addirittura di complicità con i ribelli M23. La missione militare dell’EAC è stata approvata il 20 giugno scorso nel corso di una riunione dei Capi di Stato e di governo della Comunità. Il progetto prevede di dispiegare una forza militare congiunta con un minimo di 6.500 ad un massimo di 12.000 soldati comandanti da un generale keniano con base a Goma, con il compito di “contenere, vincere e sradicare le forze negative” (gruppi armati) che agiscono nel Nord e Sud Kivu, in Ituri e in Haut-Uélé.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/02/2023
2206/2024
San Paolino da Nola

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

MYANMAR - Ucciso un Pastore battista

Le violenze e la vendetta dell’esercito bimano si abbattono sui civili innocenti in tutto il territorio della nazione. Cung Biah Hum, Pastore cristiano di confessione battista, che cercava di domare le fiamme, è stato colpito a morte. Il Pastore battista, mentre si adoperava per spegnere gli incendi, pregava il Signore perché mandasse forti piogge sulla città. E’ stato ucciso in quel frangente, mentre pronunciava preghiere

Leggi tutto

Storie

Lahore, famiglia cristiana accusata dalla polizia

A Lahore, una famiglia cristiana si difende da rapina ma viene accusata dalla polizia. Nonostante i rapinatori abbiano ferito a una gamba il signor Mushtag Masih le guardie hanno preso in custodia i due figli, rilasciati solo dopo il pagamento di una cauzione

Leggi tutto

Storie

INDONESIA - Tragedia nello stadio di Malang, i cattolici offrono sostegno

Il giorno dopo la violenza e il disastro nello stadio di Malang, nella parte orientale dell’isola di Giava, che ha fatto 127 morti (tra i quali un bambino di 5 anni), la Chiesa cattolica indonesiana offre sostegno morale e materiali

Leggi tutto

Politica

Sinistra e femministe non si indignano delle violenze commesse da immigrati

“Strano” mondo quello di sinistra e femministe

Leggi tutto

Storie

Congo, cardinale e saccheggio

Il Cardinale Ambongo: “L’accordo minerario “sostenibile” tra Ruanda ed UE verte su risorse saccheggiate nel nostro Paese”

Leggi tutto

Storie

Mymensingh, minorenni cattoliche garo stuprate

Promossa manifestazione di protesta dalla Bangladesh Garo Adibashi League e dalla scuola di St. Peter. La polizia non è intervenuta.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano