Chiesa

di Tommaso Ciccotti

La statua della Vergine della Medaglia Miracolosa arriva in Campania

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Tappa in diocesi di Caserta a Maddaloni nella Parrocchia S. Aniello Abate, Pontificia Basilica Del Corpus Domini, per il Pellegrinaggio nazionale della statua della Vergine della Medaglia Miracolosa iniziato lo scorso 11 novembre 2020, in Vaticano, con la benedizione di Papa Francesco in ricordo del 190° anniversario delle apparizioni a Santa Caterina Labouré, iniziativa promossa dai Missionari Vincenziani d’Italia in collaborazione con la Famiglia Vincenziana.

Mercoledì 3 maggio, prima tappa, “Chiamati”: la “Tre giorni con Maria” inizierà alle ore 17 con l’accoglienza della statua della Vergine pellegrina della Medaglia Miracolosa; alle 17:30 il S. Rosario meditato e alle 18:30 S. Messa animata dal coro degli adulti. Alle 20 la Catechesi mariana rivolta a tutta la comunità.

Giovedì 4 maggio la seconda tappa, “Abitati”: alle 9 la S. Messa, a seguire, visita agli ammalati della comunità. Alle 11 il S. Rosario meditato, alle 12 la Supplica alla Madonna della Medaglia Miracolosa. La Basilica resterà aperta l’intera giornata, senza interruzioni. Nel pomeriggio, alle 15:30 le Confessioni, alle 16:30 la Catechesi rivolta a tutti i bambini del catechismo di Prima Comunione e Atto di Consacrazione alla Madonna. Alle 18 il S. Rosario meditato, a cura delle catechiste e alle 18:30 la S.Messa animata dai giovani della Comunità. Alle 20 si terrà la Veglia Mariana.

Venerdì 5 maggio, primo venerdì del mese, la terza tappa, “Inviati”: alle 9 la S. Messa in onore del S. Cuore e a seguire, visita agli ammalati della comunità. Alle 11 il S. Rosario meditato e alle 12 la Supplica alla Madonna della Medaglia Miracolosa. La Basilica resterà aperta l’intera giornata, senza interruzioni. Dalle 16 alle 18 le Confessioni, alle 18 il S. Rosario meditato a cura del Gruppo di Preghiera di Padre Pio e alle 18:30 S. Messa, imposizione della Medaglia a tutti i presenti e il Saluto alla Madonna.

Il pellegrinaggio presenta una differente struttura rispetto al recente passato: saranno “Tre giorni con Maria” in ogni centro visitato perché “Durante questo anno pastorale, il Signore ci ha lasciato scorgere la necessità sempre più urgente di uscire, andare, incontrare per annunciare il Vangelo del Regno di Dio che trova in Maria una creatura che lo ha vissuto integralmente, rendendola una persona lieta e pienamente realizzata” spiega Padre Valerio Di Trapani, superiore della Casa provinciale della Congregazione della Missione, i missionari vincenziani, e del Collegio apostolico Leoniano a Roma. Si tratta dunque di “Uscire per andare nelle Comunità ecclesiali che intendono accogliere la proposta dei Missionari Vincenziani di animazione della Comunità Parrocchiale proponendo loro incontri di catechesi per giovani e adulti, di preghiera, di riconciliazione sacramentale, di visita alle persone fragili e malate e di amicizia con i giovani e adolescenti nei loro contesti di vita”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

03/05/2023
2502/2024
San Tarasio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Sacerdoti oggi

Vi sembrerà impossibile, lo so. Anche a me oggi, a 45 anni, fa ancora lo stesso effetto. A volte mi sveglio di notte da incubi spaventosi e mi domando: ma è stato tutto vero o me lo sono inventato io? Durante l’esperienza del liceo e poi dell’università ci ho provato a staccarmi. Per fortuna allora non esistevano i cellulari. Ma vi posso assicurare che la sua presenza era totalizzante anche a distanza. Non esagero se vi dico che ci sono state settimane e mesi nelle quali mi arrivano non meno di trenta telefonate al giorno tutte sue. Ero suo e non era immaginabile che io prendessi il volo per sempre. Mi controllava. Durante la fase della tesi di laurea ho iniziato a soffrire di attacchi di panico. Quest’anno festeggio i 22 anni di convivenza con questa brutta bestia che ti schianta il cuore e il fisico. La vita è sempre stata una vista passata a scappare. A fare non-scelte. Compresa quella di entrare in seminario dopo la laurea in filosofia. E ne ero convinto in un certo senso, ero convinto di avere la vocazione. In realtà non era così: scappavo ancora una volta dal mostro. A venticinque anni che cosa potevo fare nella vita? Non ero capace di fare niente. E allora perché non entrare in seminario? Il prete sapevo farlo, figuriamoci, con tutta l’esperienza di anni e anni passata a fare ogni cosa in parrocchia ed in oratorio! E poi, forse, se fossi diventato prete avrei finalmente avuto la scusa giusta per allontanarmi dal mostro. Il Vescovo mi avrebbe spedito a chilometri di distanza dal prete-mostro e allora la mia prigione sarebbe finita. In seminario ci sono restato 9 mesi. Il periodo più importante e decisivo per la mia vita. Decisivo per affrontare di petto per la prima volta chi ero davvero e che cosa volevo davvero diventare.

Leggi tutto

Chiesa

Tre martiri e 7 venerabili verso gli Altari

Pilar Gullón Yturriaga e le sue due compagne, Octavia e Olga, furono socie di Azione Cattolica, Figlie di Maria e membri delle Conferenze di san Vincenzo. Uccise in odium fidei nel 1936

Leggi tutto

Politica

Verso la stage dei penultimi

Leggo Renzi che dice a Conte che deve fare come il presidente del Trentino e modificare il Dpcm tenendo aperto tutto fino alle 22. Questi manco si mettono d’accordo tra loro prima di varare un provvedimento più dannoso che inutile. Ormai siamo al Governo di Pulcinellopoli. Tra sei giorni saremo a trentamila contagi/giorno. E dovranno fare un nuovo Dpcm. Non credo ricalcato su quello del Trentino.

Leggi tutto

Media

Nuovo libro di monsignor Lucio Bonora, giudice del Tribunale ecclesiastico

I gioielli custoditi nella chiesa parrocchiale di Caerano di San Marco sono i protagonisti dell’ultimo libro di monsignor Lucio Bonora. “Caerano di San Marco. Piccola guida alla chiesa parrocchiale” è il titolo dell’opera che sarà illustrata alla presenza dell’autore ieri pomeriggio.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco a Cipro e in Grecia dal 2 al 6 dicembre

Cipro e poi la Grecia. La Sala Stampa Vaticana conferma le date e le tappe del prossimo viaggio apostolico del Papa, il trentacinquesimo dall’inizio del Pontificato. L’ultimo è stato nel settembre scorso a Budapest e in Slovacchia.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco a Bartolomeo: preghiamo per la piena unità che è dono di Dio

Come da tradizione Papa Francesco ha inviato stamane un messaggio al Patriarca Ecumenico Bartolomeo I in occasione della festa di Sant’Andrea, patrono della Chiesa di Costantinopoli

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano