Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Il Papa e la famiglia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“La famiglia è il principale antidoto alla povertà, materiale e spirituale, e anche al problema dell’inverno demografico”. Lo scrive Papa Francesco nel tweet di questa mattina sull’account Pontifex, in occasione della Giornata Internazionale della famiglia 2023, istituita dalle Nazioni Unite nel 1989 e celebrata la prima volta nel 1993, alla vigilia dell’Anno Internazionale della Famiglia del 1994. “È necessario - scrive ancora il Papa - che in tutti i Paesi siano promosse politiche sociali, economiche e culturali ‘amiche della famiglia’ e dell’accoglienza della vita”.

Il tema scelto dall’Onu per questa Giornata 2023 è infatti “Tendenze demografiche e famiglie”. Come ha rimarcato lo stesso Francesco, intervenendo venerdì mattina 12 maggio alla terza edizione degli Stati Generali della Natalità, promossa dal Forum delle Associazioni familiari, in Italia nel 2022 ci sono stati “appena 393 mila” nuovi nati. E’ il dato più basso dall’Unità d’Italia, per la prima volta sotto le 400 mila nascite in un anno.

In quell’occasione, il Pontefice ha espresso la sua preoccupazione per il calo demografico che caratterizza tutta l’Europa, perché “la nascita dei figli è l’indicatore principale della speranza di un popolo”. La stessa preoccupazione Papa Francesco l’ha manifestata per la cultura di oggi, “nemica” della famiglia, che ha esortato a contrastare mettendo al mondo nuove vite. Superando anche, ha spiegato, quei “condizionamenti quasi insormontabili per le donne”: le “più danneggiate” e “schiave di questo lavoro selettivo”. Per questo “occorrono politiche lungimiranti”, che predispongano un terreno fertile “per far fiorire una nuova primavera e lasciarci alle spalle questo inverno demografico”. E ha raccomandato di non contrapporre mai “natalità e accoglienza”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

16/05/2023
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

SOMALIA - Al Shabaab continua a mietere vittime tra i civili

Instabilità politica, carestia, inondazioni rappresentano lo scenario di questo paese nel quale continuano ad intensificarsi gli attentati ai danni di civili.

Leggi tutto

Politica

IO ACCUSO, 1941

Ho letto su Repubblica l’ennesima intervista a Marco Cappato che chiede di essere sostenuto alle suppletive per il collegio di Monza dal Pd e dal M5S, oltre che da Calenda, sinistre alternative e più Europa che già gli hanno garantito appoggio. Ovviamente si torna a battere su eutanasia, sentenza Dj Fabo, suicidi assistiti di disabili che in Italia sono stati autorizzati come conseguenza della sentenza. La propaganda della morte continua imperterrita, nonostante i dati evidenti che dovrebbero far capire come questo nuovo “diritto a morire” si trasformerà presto per anziani, disabili e in generale improduttivi (quindi prima o poi per ciascuno di noi) in un “obbligo a morire”. Ho già citato l’esperienza olandese dove sono stati soppressi dal 2021 cinque ragazzi autistici con meno di trent’anni o quella canadese dove un ministro ha candidamente spiegato che ormai nel suo Paese “è più facile chiedere l’eutanasia che una sedia a rotelle” e si punta a proporre il suicidio assistito anche a chi versa in condizione di estrema povertà.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la Messa a Marsiglia

Euforia e tanta folla per la Messa con Papa Francesco a Marsiglia. Ecco le parole del pontefice.

Leggi tutto

Chiesa

Suor Simona Brambilla, nuovo segretario del Dicastero per la vita consacrata

Papa Francesco ha nominato la religiosa delle Missionarie della Consolata nuovo segretario del Dicastero vaticano.

Leggi tutto

Storie

È morta Wanda Półtawska

Sopravvissuta agli inumani esperimenti nazisti condotti nel lager di Ravensbrück. Medico e psicologo, membro del Pontificio consiglio per la famiglia, della Pontificia Accademia per la Vita e consultore del Pontificio Consiglio della pastorale per gli operatori sanitari, Półtawska fu legata a Giovanni Paolo II da una profonda amicizia intellettuale e spirituale

Leggi tutto

Chiesa

Angelus - Papa Francesco è vicino a chi soffre

Il Papa all’Angelus rinnova il suo grido: “le armi si fermino, non porteranno mai la pace, e il conflitto non si allarghi! Basta!”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano