{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} Un anno fa l’omicidio di suor Luisa Dell’Orto

Storie

di Giuseppe Udinov

Un anno fa l’omicidio di suor Luisa Dell’Orto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Senza clamore”. È la vita vissuta nell’operosità, nel dono di sé per gli altri, nell’abbandono alla volontà di Gesù quella di suor Luisa Dell’Orto, uccisa a Port -au -Prince il 25 giugno 2022. Quel “senza clamore” che stride invece con la risonanza che ha avuto la sua morte violenta e che comunque ha acceso una luce sia sulle piaghe di Haiti, sia sulla dedizione della piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucault, l’angelo dei bambini di strada, il sostegno incondizionato per i sacerdoti in formazione presso l’istituto di filosofia San Francesco di Sales. “Suor Luisa – aveva detto Papa Francesco all’Angelus del 26 giugno 2022 - ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio”.

Una maglia bianca per ricordarla, tante celebrazioni sia nelle parrocchie di Haiti, sia a Parigi, in Francia che a Lomagna, il suo paese natale, una marcia silenziosa nel pomeriggio per le strade di Port-au-Prince con la deposizione di tre corone di fiori in alcuni luoghi simbolo come “Kay Chal”, il luogo del suo cuore, nella casa di suor Luisa e nel punto in cui è stata uccisa. “Una catena di celebrazioni – spiega Maddalena Boschetti, missionaria fidei donum ad Haiti e amica di Luisa – in occasione del primo anniversario della sua morte le messe saranno celebrate per la pace. Ricorderemo Luisa davanti al Signore chiedendo la sua intercessione per Haiti, per questa povera gente e per tutto il mondo”. Maddalena non ci sarà a Port -au –Prince, le comunità che la ospitavano si trovano in una zona troppo esposta ai rapimenti, sarebbe davvero rischioso. I sequestri ad opera delle bande sono la via più semplice per finanziare i traffici illeciti. Ma suor Luisa c’è da sempre nelle sue preghiere quotidiane, nella sua attività con i bimbi disabili che la conoscevano. “Nessuno la dimentica – aggiunge – e non deve essere dimenticata perché ha dato la vita al Signore” soprattutto in quella morte violenta su cui ci sono silenzi ma anche, dice Maddalena, molti insabbiamenti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

26/06/2023
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

L’inquinamento acustico si misura con lo smartphone

Un esperimento di scienza partecipata ha permesso di misurare il rumore esterno che arriva nelle abitazioni degli italiani, grazie a un protocollo in grado di analizzare l’associazione tra i livelli sonori misurati, il comfort individuale e i fattori sociali e ambientali del contesto sonoro di riferimento. I risultati dello studio, firmato dall’Istituto nanoscienze e dall’Unità comunicazione e relazioni con il pubblico del Consiglio nazionale delle ricerche, dagli Istituti clinici scientifici “Maugeri” e da Arpa Piemonte, sono pubblicati su PlosOne

Leggi tutto

Media

Giornale dei cattolici o degli apparati?

Comprendere il cammino di ciascuno, imparare da tutti. Si potrebbe osservare più profondamente che a suo modo ogni cosa è grazia e chiudendosi in schemi si viviseziona lo Spirito che pure talora si vorrebbe tanto difendere. Comunque aperture importanti.

Leggi tutto

Storie

Con il caldo puntuali gli incendi: allarme ad Ostia

Il polmone verde romano è di nuovo sotto attacco: la pineta del litorale, riserva statale naturale è aggredita da eco terroristi.

Leggi tutto

Società

37 milioni di bambini sfollati nel mondo

Il numero record di bambini sfollati è il risultato diretto di crisi a catena, tra cui conflitti acuti e prolungati come quello in Afghanistan, fragilità in Paesi come la Repubblica Democratica del Congo o lo Yemen e shock correlati aggravati dagli impatti del cambiamento climatico. Proprio come la fragilità, anche lo sfollamento dei bambini si sta diffondendo rapidamente. L’anno scorso, il numero globale di bambini sfollati è aumentato di 2,2 milioni.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco in Canada per abbracciare gli indigeni

Al termine dell’Angelus Francesco chiede di accompagnare con la preghiera il suo prossimo viaggio apostolico del 24-30 luglio, durante il quale incontrerà le comunità originarie

Leggi tutto

Storie

Turchia: i cimiteri profanati

A metà luglio devastate tombe e lapidi ebraiche ad Haskoy, sobborgo di Istanbul. In precedenza erano finiti nel mirino campisanti cristiani a Mardin e Van. Esumate salme di fedeli yazidi e sepolte di nuovo secondo la tradizione islamica. Fra gli autori delle profanazioni anche giovanissimi di 11 e 13 anni.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano