Società

di Giuseppe Udinov

Kenya -  I Vescovi chiedono la revoca della legge finanziaria

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nuove proteste annunciate dall’opposizione in Kenya contro il carovita e la politica economica del governo, dopo quelle dei giorni scorsi represse violentemente nel sangue

A infiammare in particolare gli animi è la legge finanziaria (Finance Act) che introduce nuove tasse. A questo proposito la Conferenza Episcopale del Kenya (KCCB) con una dichiarazione letta da Mons. Anthony Muheria, Arcivescovo di Nyeri, ha chiesto al Presidente William Ruto di abrogarla.
“L’alto costo della vita ha creato un pesante fardello per le persone e per le famiglie rendendo loro difficile ottenere i mezzi di sussistenza e mantenere un decente standard di vita” ha detto l’Arcivescovo di Nyeri, citando in particolare la forte disoccupazione e le gravi difficoltà di molti keniani ad avere accesso all’educazione e a cure adeguate. “In questo contesto la recente legge finanziaria pone un insostenibile fardello sui cittadini già profondamente provati, specie quelli che vivono con un reddito basso. Chiediamo quindi al Presidente di abrogare la legge finanziaria e di avviare un processo per ottenere gli stessi scopi (della legge finanziaria) nel contesto dell’attuale crisi” ha aggiunto Mons. Muheria, lasciando trasparire l’invito al dialogo con l’opposizione.
Nel loro messaggio infatti i Vescovi invitano al dialogo il Presidente William Ruto e il leader dell’opposizione Raila Odinga: “Chiediamo che i mancati colloqui bipartisan siano ripresi in un contesto diverso che coinvolga i leader religiosi e alcune altre persone e organismi eminenti. Crediamo che non ci sia problema, per quanto difficile, che non possa essere risolto attraverso il dialogo. Dobbiamo, a tutti i costi, evitare la perdita di vite umane. Non deve essere versato altro sangue”.
Nel solo mese di luglio negli scontri tra polizia e dimostranti almeno 27 persone sono rimaste uccise.
La difficile condizione economica del Kenya deriva dal forte debito estero, aggravato dall’indebolimento della valuta locale e dalle turbolenze dei mercati internazionali. Il solo pagamento annuale degli interessi ha superato i 5 miliardi di dollari. Il rischio che il Paese dichiari bancarotta è una possibilità reale secondo gli esperti finanziari. Il Presidente Ruto per cercare di ridurre le spese statali ha abolito una serie di sussidi a scapito dei ceti più deboli. Ad aggravare la crisi economica è lo scontro tra Ruto e Odinga, con quest’ultimo che continua a sostenere di avere vinto le elezioni e di essere stato vittima di una truffa elettorale.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

25/07/2023
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA PELLEGRINO SULLA VIA FRANCIGENA

L’idea è quella di un Popolo della Famiglia che si muove, che si incontra, che cammina insieme e che, da una tappa all’altra, passa il testimone a chi questo viaggio proseguirà. Venerdì 18 ottobre si terrà l’Assemblea Generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene. Aggiornamenti a seguire.

Leggi tutto

Politica

Benzina: ondata di rincari

Mentre il gas scarseggia e i prezzi del petrolio salgono al massimo pluriennale, e sembrano non volersi arrestare, i servizi pubblici e le aziende industriali di tutto il mondo potrebbero sostituire il gas naturale e il Gnl ad alto prezzo con il petrolio.

Leggi tutto

Chiesa

HONDURAS - I Vescovi: “assumiamo l’impegno, della ricostruzione”

Nel loro messaggio di Natale, i Vescovi dell’Honduras hanno chiesto al Popolo di Dio e a tutte le persone di buona volontà di assumere “l’impegno, serio e responsabile, per la ricostruzione di cui il nostro paese ha bisogno, che è un autentico processo di pace”

Leggi tutto

Chiesa

Il Cardinale Bo e i Vescovi dell’Asia: No alla guerra nucleare

Scongiurare in ogni modo il rischio di una guerra nucleare, promuovere il dialogo e portare una guarigione globale al mondo: è l’auspicio espresso in un appello lanciato, dal Cardinale Charles Maung Bo, Vescovo di Yangon e Presidente della Federazione delle Conferenze Episcopali Asiatiche (FABC). “Il mondo si trova a un bivio esistenziale” afferma il Cardinale Bo in una dichiarazione diffusa a nome della FABC, intitolata “Resist the Risk of a Nuclear Winter, Rally for the Global Peaceful Spring”

Leggi tutto

Chiesa

La via Crucis unisce Russia ed Ucraina

Tra i testi delle meditazioni preparate dalle famiglie per il rito del Venerdì Santo, spiccano le testimonianze di una infermiera e di una studentessa appartenenti ai due Paesi in guerra

Leggi tutto

Storie

SRI LANKA - Ecco il piano alimentare

La maggior parte della popolazione non riesce più a consumare tre pasti al giorno per la mancanza di derrate alimentari.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano