Storie

di Giuseppe Udinov

NIGERIA - Liberate le 3 suore rapite insieme al seminarista e al loro autista

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Con gratitudine verso Nostro Signore annunciamo con gioia il rilascio delle nostre tre sorelle, del seminarista e dell’autista rapiti nei giorni scorsi”. Così suor Gloria Nnabuchi, vicaria generale delle Missionary Daughters of Mater Ecclesiae, ha annunciato la liberazione delle tre consorelle rapite il 5 ottobre insieme a un seminarista e al loro autista mentre si recavano a Mbano per partecipare al funerale della madre di una delle suore.

I rapiti sono stati rilasciati il 14 ottobre ha specificato suor Gloria.
Le suore, Rosemary Ejiowokeoghere Osiowhemu e Josephine Mary Chinyekwuo appartengono alle Missionary Daughters of Mater Ecclesia, e suor. Maria Ngozi Okoye appartiene alla congregazione del Signore Risorto. Appartiene invece ai Missionary Sons of the Most Holy Trinity il seminarista Peter Eyakeno Sunday.
La piaga dei rapimenti di sacerdoti e di religiosi in Nigeria è nota da tempo (vedi Fides 29/3/2023) ed è parte di un più ampio fenomeno di sequestri di persona che prendono di mira, tra gli altri, stranieri, uomini d’affari, politici, funzionari governativi, diplomatici e governanti tradizionali, ma anche comuni cittadini compresi studenti e scolari, spesso vittime di rapimenti di massa, al punto che si parla di vera e propria “industria dei rapimenti. I sequestri di persona sono commessi da criminali comuni, da gruppi terroristici come Boko Haram oppure da bande di pastori Fulani Ma la distinzione tra le diverse tipologie di rapitori non è sempre così netta.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/10/2023
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

IL PERICOLOSO SILENZIO

Il silenzio con cui la politica italiana ha avvolto l’orrendo assassinio in chiesa del deputato inglese David Amess è esemplare. Non una parola di cordoglio per questo politico cattolico, antiabortista, contrario ai matrimoni gay. Silenziata pure la matrice islamica dell’omicidio. D’altronde il giorno prima in Norvegia un altro islamico radicalizzato ha imbracciato arco e frecce per uccidere cinque persone e ferirne gravemente due. Non sentirete nessuno lanciare l’allarme per una recrudescenza in Europa del terrorismo islamista, che tra il 2020 e il 2021 ha messo a segno una serie di attacchi che a mio avviso sono il preludio di qualcosa che dovrebbe preoccuparci tutti.

Leggi tutto

Chiesa

OSTIA CAMBIA DALLA LUCE DELLA CROCE DEI GIOVANI

Venerdì 11 ore 20.30, Via Crucis dei giovani cristiani dal Porto di Ostia al Pontile. Il giovane vescovo Dario Gervasi e il responsabile dei giovani di Ostia il diacono Generoso Simeoni con tutti i ragazzi delle parrocchie

Leggi tutto

Storie

MYANMAR - giunta militare attacca un villaggio cristiano

Sono almeno 20 le case bruciate in questi giorni a Chan Thar, oltre 500 le scorte di riso andate perse e parecchi gli sfollati.

Leggi tutto

Storie

Nigeria - Senza sosta le violenze contro sacerdoti, chiese, congregazioni

“Si tratta del terzo attacco solo in questo mese e l’ultimo di 15 attacchi nelle 17 comunità parrocchiali quest’anno” ha affermato padre Francis Agba, parroco della Parrocchia di Sant’Agostino, nello stato di Kaduna.

Leggi tutto

Storie

Corea del Nord - Decine di detenuti morti per fame nelle carceri

Registrate 35 vittime in una prigione a nord di Pyongyang. I familiari non hanno potuto consegnare razioni extra di cibo per le restrizioni imposte per contrastare il Covid-19

Leggi tutto

Storie

Cambogia e traffico di esseri umani

Phnom Penh, complicità di alto livello nella tratta degli esseri umani

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano